martedì 25 novembre 2008

Addio Giacomo!

Ieri sera, in coda al consiglio comunale è venuto a mancare una persona stroardinaria, il sig. Giacomo Opezzo. Lo so, si starà arrabbiando. Quando lo salutavo così era solito dirmi: "Di Signore ce n'è uno solo, mi chiami solo Giacomo".
Come per tutti i consigli comunali anche ieri sera l'avevo ritrovato nel pubblico insieme al suo fido compagno di viaggio. Due parole prima di iniziare, la promessa di passarlo a trovare sabato pomeriggio, l'invito all'assemblea pubblica del 5 dicembre alla quale sicuramente sarebbe venuto, la bottiglia di vino della sua terra d'origine, il Piemonte, che da tempo voleva che assaggiassi.
Giacomo era una persona di una limpidezza e schiettezza come poche ne ho conosciute. Diceva sempre quello che pensava senza tanti giri di parole.
La sua attenzione al paese in cui viveva da tanti anni era costante e basata sul lucido giudizio di chi, anche da cittadino senza impegni pubblici specifici, teneva al proprio comune.
Solo pochi minuti prima del consiglio comunale mi aveva segnalato delle perdite di acqua in un edificio pubblico di cui chissà come era venuto a conoscenza.
Lo ricordo in tantissime inziative che come comitato anticava facemmo. Non conto le sue presenze in Regione a Milano, in Provincia a Brescia e in numerosi presidi tenuti in questi anni.
Quante volte mio padre andò a prenderlo a S.Giorgio per portarlo insieme a noi alle nostre iniziative. E anche quando scomparse mio papà Roberto, Giacomo non mancò di portare la sua vicinanza. Era una persona verso cui la mia famiglia ha nutrito e nutre stima e amicizia.
Sono orgoglioso di aver conosciuto una persona come Giacomo di cui porterò sempre con me il ricordo. Un abbraccio alla signora Cesira da parte mia e di tutta la mia famiglia in questi momenti terribili.
Con affetto, Angelo.

3 commenti:

michela ha detto...

Condivido tutto quello che dici sul signor Opezzo, un uomo d'altri tempi, un Signore.

Anonimo ha detto...

Sono un nipote del mio caro Zio Giacomo e volevo ringraziare tutti non solo per quanto scritto nel blog ma anche per la dimostrazione d'affetto e le parole che ho potuto apprezzare durante un giorno così triste.
GRAZIE di CUORE

ciao ZIO

Angelo Bergomi ha detto...

Dobbiamo ringraziare noi Giacomo per il grande contributo che in questi anni ha dato alle iniziative in cui lo abbiamo coinvolto. Ma, soprattutto, per il fatto che ha dimostrato che oggi si può essere ancora persone per bene e stimate.
Sono davvero in difficoltà a scrivere di una persona come Giacomo che per natura non amava l'apparenza e lo dimostrava con il comportamento di tutti i giorni ma non posso che confermare la stima che tutti noi nutrivamo nei suoi confronti.
Ci mancherà molto. E non sono frasi di circostanza.
Sperando di avere l'occasione di incontrarla le porgo i nostri saluti.
Angelo.